Sempre più in alto

per una nuova umanità

25.4 | Dal corteo a POQ 2017

Il 25 Aprile abbiamo festeggiato la Liberazione prima in corteo a Milano, poi proseguendo felicemente da piazza Duomo fino all’Arco della pace, per omaggiare la rassegna delle culture Antifasciste POQ. Questo il volantino distribuito durante la manifestazione.

IL RICORDO DI QUEI GIORNI SEMPRE UNITI CI TERRA’

– memorie dell’Associazione Proletari Escursionisti –

Siamo nati a Milano il 7 Novembre del 1921. Abbiamo aperto sezioni da Lecco a Napoli per consolidare la prima Associazione del popolo e per il popolo che portasse le famiglie operaie “in quota”, lontano dai miasmi e dai ritmi della vita di fabbrica e d’officina.  Tra le mille peripezie di quegli anni siamo stati Antifascisti della prima ora, abbiamo resistito a incendi e percosse, divieti ed arresti, fino allo scioglimento del consorzio nel 1926. Clandestinamente abbiamo accompagnato per baite e sentieri le organizzazioni che necessitavano privacy, uomini e donne che dovevano lasciare il paese.

Dopo l’8 Settembre la nostra Resistenza è proseguita naturalmente nell’Oltrepò pavese con uomini come Gino Montemezzani e nel lecchese tra le fila della Banda Pisacane, del Gruppo Rocciatori, dell 52a Garibaldi, con la forza delle donne che sviavano le ricerche di chi inseguiva ora il Farfallino ora il Vitali.

Nel Maggio del ’45 abbiamo ripreso ad andare in montagna per passione e da allora, tra le nuove peripezie della vita civile, non abbiamo smesso più. Quattro anni fa i fili del consorzio, flebilmente presente nella sola Lecco, si sono riannodati da Milano a Roma passando per Brescia e Parma. All’insegna della convivialità, della libertà e del rispetto per le terre alte, abbiamo indossato nuovamente scarponi, moschettoni..e pure le ciaspole.

Vi raccontiamo la nostra storia perché la Resistenza sta nel suo DNA.

Vi raccontiamo la nostra storia perché non c’è modo migliore di amare e difendere la montagna, che aprire nuove vie e ripercorrere quelle di chi ci ha precededuto per non dimenticare.

Vi raccontiamo la nostra storia perché il prossimo 7 Maggio vogliamo invitarvi assieme ai richiedenti asilo di via Montello a condividere una gita sociale sul sentiero dell’APE…provare per credere.


Tags: , ,

APE

seguici su Twitter e Facebook